Il lievito madre.
Un tesoro naturale tutto da conoscere.

La storia del lievito madre ha il sapore della leggenda. Sembra che le sue origini risalgono all’Antico Egitto, quando durante una esondazione del Nilo l’acqua del fiume bagnando un carico di farine, provocò la prima fermentazione. Per non buttarla, questa farina bagnata fu miscelata ad altra farina fresca e il prodotto così ottenuto divenne più gustoso e digeribile. Quello che in un primo momento sembrò un disastro economico, si rivelò invece essere il più fortunato degli eventi: l’atto di nascita del lievito madre.

Oggi Molino Merano fa rivivere tutta la sapienza degli antichi creando il proprio lievito madre in un ambiente perfettamente controllato in termini di sicurezza, igiene e temperature, utilizzando sistemi più avanzati di analisi nel proprio laboratorio.
Il principio del lievito madre invece resta assolutamente naturale: le fermentazioni interne tra lactobacilli e lieviti sono garantite dai rinfreschi giornalieri utilizzando unicamente farine pregiate e acqua purissima. Utilizzare il lievito madre nella panificazione e pasticceria ha molti vantaggi. Supporta la lievitazione degli impasti grazie alla sua funzione di miglioratore naturale.
Migliora il gusto del prodotto esaltando il sapore delle farine utilizzate e rendendolo più digeribile. Allunga la vita del prodotto, mantenendolo più morbido nel tempo e proteggendolo dall’insorgere di muffe e dall’attacco di batteri degradanti.
E questo è quello che hanno in comune tutti i lieviti madre. Quello di Molino Merano, però, ha qualcosa in più.

Si chiama Eva,
è nata in Alto Adige.
E’ il lievito madre
di Molino Merano.

Si vada da un contadino della Val Venosta che pratichi agricoltura biologica. Si acquistino alcune mele di qualità Golden. Si crei un composto tra le mele, la farina selezionata Molino Merano e l’acqua purissima dalla sorgente di Monte San Vigilio. Così abbiamo creato la base da cui è nata EVA, con le sue caratteristiche organolettiche uniche che porta il nome della madre di tutte le madri.